La posa in opera del parquet

admin_EONE / I nostri consigli, Tutorials / / 0 Comments / 2 likes
La posa in opera del parquet

Esistono 3 diverse tipologie di posa in opera:

– per chiodatura

– per incollaggio

– per sovrapposizione

La prima, quella per chiodatura, viene utilizzata per listoni e tavolette di grande spessore. La seconda, per incollaggio, è consigliata nell’uso di tavolette piallate e rigata, pannelli lamellari o a mosaico, blocchetti lamellari, listoni precalibrati e prefiniti.

Si può utilizzare la posa per incollaggio con buoni risultati anche per listoni e tavolette di 18 mm di spessore, oltre che per legni con coefficienti meccanici assai bassi e quindi molto stabili. Per l’operazione di incollaggio si devono usare anche colle bicomponenti (catalizzate) che non trasmettano al legno alcuna unidità.

La terza, per sovrapposizione, è un tipo di posa molto economico ma ormai poco utilizzato, realizzato con un sottofondo di sabbia o polvere di marmo ben asciutta. Si produce una pavimentazione “leggera”, allo scopo di poter eventualmente rimuovere i listoni per realizzare un diverso parquet, potendo anche riutilizzare il materiale precedentemente posato.

Lascia un commento